Prenotare il trasloco circa due mesi prima per avere la certezza di incontrare una certa disponibilità di date e accedere ad offerte speciali rispetto alle normali tariffe.

1 mese prima del trasloco:

  1. Fatevi preparare un preventivo e richiedete un sopralluogo tecnico, perché la ditta incaricata del vostro trasloco  deve verificare le condizioni di accesso e di movimentazione. Durante il sopralluogo informatevi sui servizi aggiuntivi per riappendere i quadri, i lampadari, i bastoni delle tende ed anche per liberarvi degli arredi che non vi servono più.
  2. Se nella nuova casa avete messo il parquet, chiedete alla ditta che si occupa del vostro trasloco di coprirlo con un materiale protettivo per evitarne il danneggiamento durante il trasloco.
  3. A questo punto potete fissare la data del trasloco. Scrivete un inventario degli oggetti presenti in casa ed eliminate tutte le cose che non vi servono più, ordinate gli imballaggi ed iniziate ad inscatolare (nel caso abbiate deciso di farlo voi stessi) assicurandovi sempre che il peso raggiunto dagli scatoloni non sia superiore rispetto alla portata.
  4. Confezionate ordinatamente le scatole usando diversi formati a seconda della tipologia degli oggetti da inscatolare. Riunite tutti i vostri documenti importanti (personali e di lavoro) in apposite cartelle e sistemate gli oggetti di valore in un unico posto sicuro. Contattate il vostro nuovo amministratore condominiale e fatevi dare il regolamento del condominio affinché il trasloco si svolga serenamente.

2 settimane prima del trasloco:

  1. Assicuratevi che nella nuova casa siano stati ultimati tutti i lavori di ristrutturazione.
  2. Contattate la vostra compagnia telefonica per cambiare il vostro numero e disdite i vecchi contratti di acqua, luce, gas e informatevi per i subentri o gli allacciamenti nella nuova abitazione e soprattutto accertatevi che il vecchio inquilino non abbia conti in sospeso.
  3. Effettuate il cambio di residenza e fate almeno una copia delle nuove chiavi e mettetele fra gli oggetti da tenere a portata di mano.

3 o 4 giorni prima del trasloco:

  1. Accertatevi che il vecchio inquilino della vostra nuova casa non abbia lasciato più niente dentro l’abitazione.
  2. Scongelate il freezer il giorno prima del trasloco.
  3. Se avete figli piccoli e/o animali accertatevi che, il giorno del trasferimento, ci sia una persona disponibile a prendersi cura di loro.
  4. Se conoscete l’inquilino che prenderà il vostro posto nella casa che state per lasciare, dategli un appuntamento il giorno del trasloco per consegnargli le chiavi. Stessa cosa se la vendita della casa è stata affidata ad un’agenzia: prendete appuntamento con l’agente immobiliare.
  5. Staccate i tubi dell’acqua dalla lavatrice e dalla lavastoviglie.
    Smontate l’eventuale antenna satellitare.
  6. Approntate le targhette con il vostro cognome per la cassetta postale ed il citofono.
  7. Preparate una sorta di valigetta di sopravvivenza con tutte le cose che vi saranno indispensabili per la sera del giorno del trasferimento (vestiti per cambiarsi, lenzuola, asciugamani ecc.).

FARE UN PREVENTIVO NON È MAI STATO COSI SEMPLICE!

Provalo Subito

HAI BISOGNO D’AIUTO? CHIAMA LO SPECIALISTA DEI TRASLOCHI:

Strumenti per te:

Checklist
Consente agli utenti di Traslocabile di generare il proprio ed esclusivo registro su cui realizzare..
Scopri di più